Cantante Neil Young sarà premiato per il suo "cuore d'oro"

mercoledì 12 agosto 2009 10:27
 

LOS ANGELES (Reuters) - L'eclettico cantante Neil Young, che in passato non ha fatto segreto del proprio sdegno per i Grammy, riceverà un riconoscimento umanitario dal gruppo che distribuisce i più importanti premi del settore musicale.

Il cantautore canadese 63enne sarà premiato durante la 20esima edizione della serata di gala annuale dell'associazione MusiCares che si terrà a Los Angeles il 29 gennaio, due giorni prima che la Recording Academy consegni i Grammy.

L'evento -- che consiste in una cena elegante e in un concerto con star famose -- è organizzato per raccogliere fondi in favore dell'associazione umanitaria MusiCares, che aiuta i musicisti con difficoltà finanziarie, mediche o personali.

Tra gli artisti premiati alle edizioni passate ci sono Neil Diamond, Aretha Franklin, Billy Joel, Brian Wilson, Natalie Cole e Elton John.

Young, famoso per canzoni come "Heart of Gold," "Like a Hurricane" e "Hey Hey, My My (Into the Black)", è co-fondatore dell'associazione Farm Aid, che raccoglie fondi per gli agricoltori. Il cantante tiene anche i concerti benefici annuali della Bridge School nella California settentrionale, con lo scopo di raccogliere fondi per i bambini disabili.

Ma Young, che negli ultimi 40 anni ha mandato in confusione i suoi fan con una produzione che ha toccato tutti i generi musicali -- folk, rock, grunge, soul e country -- non ha mai vinto un Grammy, pur essendo stato nominato diverse volte, la più recente quest'anno per "No Hidden Path", una traccia di 14 minuti dal suo album del 2007 "Chrome Dreams II".

"Non sono materiale da Grammy", ha detto il cantante in un'intervista del 1987, raccontata nella biografia autorizzata "Shakey". "Odio quella robaccia. Non ha niente a che fare con il rock 'n' roll. Ha a che fare solo con Hollywood e si tratta ... di un gruppo di persone che si scambiano premi e non fanno che parlare e parlare di come hanno fatto a produrre il loro album migliore".

 
<p>Neil Young in scena al Glastonbury Festival 2009 in Inghilterra, 26 giugno 2009. REUTERS/Luke MacGregor</p>