Esodo, traffico intenso, passante Mestre chiuso un'ora

sabato 8 agosto 2009 17:20
 

MILANO (Reuters) - In una giornata "da bollino nero", il traffico è stato molto intenso su tutta la rete italiana, soprattutto in uscita dalle grandi città e sulla direttrice nord-sud, per raggiungere il mare e le località di villeggiatura, ed è tornato regolare anche sul passante di Mestre, rimasto chiuso all'alba per più di un'ora a causa di una coda di dieci chilometri.

Lo hanno riferito la polizia e Autostrade per l'Italia, con la polizia che precisa che la chiusura del passante di Mestre -- dove già lo scorso fine settimana si erano registrate notevoli code -- è avvenuta alle 5.30 e ha costretto a una deviazione dei veicoli verso l'A/57-Tangenziale di Mestre.

"Sta funzionando il piano di regolazione del traffico sul passante con deviazione dei veicoli verso l'A/57 - Tangenziale di Mestre, attuato nelle prime ore del mattino. Attualmente il traffico è regolare, nonostante gli elevati volumi, e non si registrano particolari disagi", si leggeva stamani in una nota della polizia.

Autostrade per l'Italia -- che ha parlato di "traffico molto intenso, senza particolari disagi" sulla rete di propria competenza -- prevede flussi molto elevati fino alle 22, e ricorda che i mezzi pesanti non potranno circolare fino alla mezzanotte di oggi e tra le 7 e le 24 di domani.

Alle 16 -- secondo Autostrade -- le uniche situazioni critiche da segnalare sono sulla A1 Milano-Napoli con traffico intenso sul nodo di Firenze sia in direzione Bologna che in direzione Roma, sulla A9 Milano- Como, con coda di 4 chilometri in uscita dall'Italia per le operazioni doganali.

E ancora sulla A23 da Udine, coda di 2 chilometri in uscita verso Tarvisio.

Al traforo del Monte Bianco l'attesa è di 90 minuti per una regolazione traffico verso la Francia.

 
<p>Traffico: giorno da "bollino nero",Passante Mestre chiuso un'ora. REUTERS PICTURE</p>