Mobile commerce fatica a prendere piede negli Usa

giovedì 6 agosto 2009 15:10
 

LOS ANGELES (Reuters) - Immaginate di poter aprire il tornello della metropolitana semplicemente muovendo il cellulare, o di scegliere e pagare un regalo senza aprire il portafogli né digitare il numero di carta di credito.

Grazie al mobile commerce - i pagamenti via cellulare - tutto questo è possibile, anche se negli Stati Uniti la novità fatica a prendere piede.

Secondo dirigenti e analisti, bisogna ancora risolvere alcuni problemi prima che il servizio possa diffondersi negli Usa.

Mentre sul mobile commerce pesano reticenze culturali e dubbi sul modello di business da adottare, a smentire la previsione che i cellulari rimpiazzeranno i portafogli ci pensano i consumatori, che continuano a pagare alla vecchia maniera.

"Tra non molti anni i ristoranti vi invieranno il conto sul vostro smartphone", ha commentato l'AD di eBay, John Donahoe, durante la recente Fortune Brainstorm: Tech conference a Pasadena, in California.

Nel frattempo, il mobile commerce prende il largo in Asia, dove - secondo la società di ricerca Gartner - nel 2009 verranno effettuate almeno 500 milioni di transazioni via cellulare, contro i 34 del Nord America.

Entro il 2012, Gartner prevede che le transazioni in Asia saranno 2,4 miliardi, contro i 221 milioni in Nord America, cosa che potrebbe essere una vera e propria manna per gli operatori di telefonia mobile che permetteranno operazioni del genere, come Ntt Docomo e AT&T.

In Corea, ad esempio, si può acquistare un regalo tramite cellulare, e scrivere agli amici di andare a ritirarlo nel negozio. E nelle Filippine, si può ricevere denaro dall'estero via sms più velocemente e con meno spese che tramite un bonifico bancario.

"In Giappone, le persone possono usare il cellulare per prendere treni, pagare generi alimentari, imbarcarsi sull'aereo e accedere agli edifici", spiega Sandy Shen, direttore di ricerca Gartner a Shanghai.

"Gli Stati Uniti hanno una struttura a banda larga consolidata" che può ostacolare cambiamento sistematico. "La gente (negli Stati Uniti) non sente molto la necessità di servizi di telefonia mobile, ad eccezione per le chiamate voce e l'e-mail".

 
<p>Mobile commerce fatica a prendere piede negli Usa. REUTERS PICTURE</p>