Usa, fan ossessionato da Miley Cirus accusato di stalking

giovedì 6 agosto 2009 09:46
 

LOS ANGELES (Reuters) - La polizia ha accusato un uomo di 53 anni di stalking nei confronti dell'attrice Miley Cirus, dopo che l'uomo era già stato arrestato un mese fa quando tentò di venire a contatto con la ragazza sul set di un film. Lo ha confermato la polizia della Georgia.

Mark McLeod, che ha detto alla polizia di essere segretamente fidanzato con la 16enne Cyrus, è stato accusato per aver tentato ripetutamente di venire a contatto con l'attrice sul set dell'ultimo film della Disney, "The Last Song", che si sta girando a Tybee Island, vicino a Savannah, in Georgia.

Miley Cirus è diventata famosa per aver recitato nella serie della Disney "Hannah Montana", la storia di una teenager che conduce una vita segreta da pop star.

Il capo della polizia di Tybee Island, Jim Price, ha detto che McLeod, di Appling, sempre in Georgia, è stato arrestato dopo che i responsabili della sicurezza della Disney lo hanno avvistato sul set del nuovo film, nonostante il divieto di avvicinarsi alla Cirus, già emesso a giugno.

Due mesi fa, infatti, McLeod era già stato arrestato dalla polizia di Tybee Island dopo aver tentato di rompere i cordoni della sicurezza per accedere al set del film, come riportato dal New York Daily News.

Ma l'uomo fu rilasciato il giorno dopo per via del sovraffollamento delle carceri della zona, una decisione ampiamente criticata sia dai media locali che da alcuni uomini politici.

A marzo di quest'anno, poi, il New York Daily ha diffuso un video di McLeod in fila durante una sessione di autografi della Cyrus a Manhattan, durante il quale l'uomo ripeteva di essere il primo fan dell'attrice.

Il giornale ha riportato che McLeod sarà accusato di tentativo di stalking. Non è stato possibile, al momento, raggiungere nessun membro del dipartimento di polizia di Tybee Island per un commento.

 
<p>L'attrice americana Miley Cyrus. REUTERS/Michaela Rehle</p>