Libri, autrice di "Twilight" accusata di plagio

mercoledì 5 agosto 2009 11:04
 

di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - Lo scrittore Jordan Scott farà causa per plagio all'autrice di "Twilight", Stephenie Meyer, sostenendo che nel romanzo "Breaking Down" -- ultimo capitolo della famosa saga sui vampiri -- ci siano diversi elementi copiati da un libro scritto da lui, intitolato "The Nocturne".

Lo ha reso noto ieri il suo legale.

J. Craig Williams, avvocato di Scott, ha spiegato a Reuters per telefono che i passaggi in questione riguardano non solo alcune frasi identiche parola per parola, ma anche somiglianze nella trama e nei personaggi.

La casa editrice dei libri di Meyer, il gruppo Hachette Book, ha definito le accuse infondate, dichiarando che la saga di "Twilight" è interamente una creazione di Meyer, e che l'autrice non conosceva "The Nocturne".

"Breaking Dawn," pubblicato nel 2008, è il quarto capitolo della serie sull'adolescente Bella Swan, innamorata del vampiro Edward Cullen.

Dai libri di "Twilight" -- che hanno venduto 70 milioni di copie in tutto il mondo, secondo i dati forniti dalla casa editrice -- Summit Entertainment sta producendo anche una serie di film. Il primo, "Twilight," ha incassato oltre 380 milioni di dollari ai botteghini di tutto il mondo mentre il secondo, "New Moon" sarà al cinema a novembre.

In "Breaking Dawn," Bella sposa il suo amato vampiro Cullen, e il libro prosegue raccontando la sua difficile gravidanza e la sua nuova vita da vampira.

In una lettera inviata da Williams al gruppo Hachette Book, vengono elencate le somiglianze tra i due libri, dal matrimonio tra i protagonisti ad un passaggio in cui un umano divenuto vampiro descrive la dolorosa trasformazione.   Continua...

 
<p>Stephenie Meyer, la scritrice statunitense autrice della fortunata serie "Twilight". Qui fotografata a Westwood, California, nel novembre 2008. REUTERS/Mario Anzuoni</p>