Ricerca: influenza H1N1 colpisce più gravemente donne incinte

mercoledì 29 luglio 2009 14:24
 

di Julie Steenhuysen

CHICAGO (Reuters) - Le donne incinte contagiate dalla nuova influenza H1N1 corrono un rischio maggiore di contrarre la forma più grave della malattia o di morirne: lo affermano oggi alcuni ricercatori dei Centri Usa per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC), confermando una tendenza che preoccupa gli esperti internazionali di sanità.

Mentre le donne incinte corrono sempre, in generale, un rischio maggiore con l'influenza, il virus H1N1, secondo i ricercatori, sta registrando un bilancio particolarmente pesante.

"Constatiamo un aumento di quattro volte nei tassi di ospedalizzazione tra le donne incinte ammalate rispetto alla popolazione in genere", ha detto la dottoressa Denise Jamieson in un'intervista telefonica.

"Constatiamo anche una proporzione relativamente ampia di decessi tra le donne incinte. Nello studio abbiamo indicato il 13%, ma è un numero molto instabile, basato su un piccolo numero di morti", ha aggiunto Jamieson, il cui studio è stato pubblicato dalla rivista Lancet.

Lo studio in questione è basato sulla morte di sei donne incinte su 45 decessi legati all'H1N1 e registrati dal CDC tra il 15 aprile e il 16 giugno.

Tutte le donne erano in buona salute prima di contrarre l'infezione, e tutte hanno sviluppato la polmonite e hanno dovuto fare ricorso a un respiratore.

Jamieson ha detto che sono 302 i decessi ufficialmente comunicati al CDC a causa del nuovo virus. "Tra di essi, abbiamo informazioni relativamente complete su 266 casi. E, di questi, 15 sono stati tra donne incinte, che rappresenta il 6% circa".

La dottoressa ha affermato che le donne incinte sono "sovrarappresentate in termini di proporzione dei decessi", pur aggiungendo che esse non devono cambiare il loro stile di vita a causa della nuova influenza: "Non c'è ragione di rinviare la gravidanza o di preoccuparsi più del dovuto. Non abbiamo prove che indichino che le donne incinte siano più facilmente esposte al contagio", ha detto Jamieson. "E' solo che quando contraggono il virus sono a rischio maggiore di avere la forma severa della malattia".

Per la dottoressa, le donne incinte con l'influenza devono assumere al più presto un antivirale, entro le prime 48 ore per in modo che sia più efficace.

Nonostante le raccomandazioni delle autorità sanitarie alle donne incinte di fare il vaccino contro l'influenza stagionale, solo il 14 lo fa, secondo i dati del CDC.

 
<p>Una donna incinta. REUTERS/Katarina Stoltz (POLAND)</p>