Spagna, raccolti di grano colpiti dal caldo. Ansia in Grecia

lunedì 27 luglio 2009 14:50
 

Di Martin Roberts

MADRID (Reuters) - Gli incendi che hanno colpito le foreste spagnole hanno provocato considerevoli danni ai raccolti di frumento e orzo, e potrebbero colpire anche viti e olivi se continueranno a diffondersi. Lo hanno confermato alcuni contadini.

Gli incendi forestali hanno colpito anche la Grecia, ma alcuni funzionari hanno sottolineato che l'alta temperatura non è durata a sufficienza per danneggiare i raccolti.

I raccolti di orzo e frumento sono quasi terminato in Spagna, dove il caldo e la siccità, intensi da aprile, hanno portato i contadini a prevedere un calo nei raccolti del 37% rispetto alle 19,5 milioni di tonnellate dello scorso anno.

"L'impatto su orzo e frumento è già stato visibile a maggio", ha detto Antonio Caton, tecnico delle Cooperativas Agrarias.

Caton ha previsto un crollo del 30% nei raccolti di orzo e frumento, ma potrebbe essere costretto a rivedere questa previsione a ribasso dopo la situazione riscontrata nei campi della regione settentrionale di Castiglia e Leon.

Caton ha anche aggiunto che il calore, se dovesse persistere per tutta l'estate, potrebbe danneggiare anche i raccolti non irrigati come le viti e, se dovesse addirittura durare fino ad ottobre, potrebbe intaccare anche gli olivi.

Il raccolto di granoturco, invece, è irrigato e meno suscettibile al caldo. I contadini, solitamente, cominciano a mietere il grano, nel sud, ad agosto, ma non finiscono, nel nord, fino al nuovo anno.

"Il calore non è mai buono per le piante, ma è troppo presto per parlare di danni per il granoturco, se ci sono sufficienti riserve d'acqua", ha detto Caton.   Continua...

 
<p>Campi di grano a sud di Budapest. REUTERS/Laszlo Balogh (HUNGARY AGRICULTURE)</p>