Doping, perquisizioni Nas a casa di ciclista Di Luca, suo medico

venerdì 24 luglio 2009 14:16
 

ROMA (Reuters) - I Nas di Roma e Firenze stanno effettuando una perquisizione nelle abitazioni di Danilo Di Luca e del suo medico nel Pescarese, dopo che il ciclista è stato sospeso per essere risultato positivo a un test antidoping.

Lo riferisce una fonte investigativa romana, senza poter aggiungere dettagli sull'esito delle perquisizioni.

Il provvedimento è stato disposto dalla procura di Roma dopo che il corridore della Lpr, secondo classificato all'ultimo Giro d'Italia, è stato riscontrato positivo alla Cera, l'Epo di terza generazione.

Di Luca, che ha 33 anni, ha vinto due tappe al Giro di quest'anno. Se anche le controanalisi dovessero confermarne la positività, il corridore abruzzese dovrebbe affrontare una squalifica di due anni.

 
<p>Il ciclista Danilo Di Luca all'ultimo Giro d'Italia. REUTERS/Tony Gentile</p>