Harry Potter incassa 160 milioni dlr in 5 giorni in Nord America

domenica 19 luglio 2009 16:51
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il sesto film della serie "Harry Potter" ancora una volta ha esercitato la sua magia sui cinema nordamericani, incassando, secondo le stime, 159,7 milioni di dollari nei primi cinque giorni di programmazione. Lo riferisce oggi il distributore Warner Bros.

Ma il maghetto protagonista di "Harry Potter e il Principe Mezzosangue", pur avendo superato i rivali al botteghino, non è riuscito a eguagliare il risultato del più grande film dell'anno, "Transformers: Revenge of the Fallen", che ha guadagnato 201 milioni di dollari nei primi cinque giorni nelle sale il mese scorso.

L'ultimo episodio della serie è andato meglio di quello precedente, "Harry Potter e l'Ordine della Fenice", che nei primi cinque giorni, due anni fa, aveva incassato 139,7 milioni di dollari. Il film aveva incassato nel complesso 938 milioni di dollari nel mondo, diventando il settimo maggior successo di tutti i tempi senza tener conto dell'inflazione.

"Harry Potter e il Principe Mezzosangue" sarebbe dovuto arrivare nelle sale a novembre, ma Warner Bros, della Time Warner, ha deciso di aspettare fino all'estate prima di distribuirlo.

 
<p>Una parte del cast del nuovo "Harry Potter e il Principe Mezzosangue": da sinistra, Michael Gambon, Bonnie Wright, Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Tom Felton, e (in basso) Warwick Davies, alla prima del film a New York. REUTERS/Jamie Fine</p>