Morto in Inghilterra a 113 anni l'uomo più vecchio del mondo

sabato 18 luglio 2009 16:35
 

LONDRA (Reuters) - Henry Allingham, l'uomo più vecchio del mondo e uno degli ultimi sopravvissuti della Prima Guerra Mondiale, è morto all'età di 113 anni. Lo ha comunicato oggi la casa di riposo in cui viveva.

Allingham, che una volta per scherzo aveva attribuito la sua longevità alle "sigarette, al whisky e alle belle donne", è morto nel sonno nella casa di riposo di St. Dunstan, vicino a Brighton, sulla costa meridionale dell'Inghilterra.

"E' morto in pace nel sonno", ha detto una portavoce dell'istituto. "E' un giorno triste, siamo tutti molto rattristati... Non aveva niente di particolare, semplicemente aveva 113 anni".

Allingham, che era diventato l'uomo più vecchio del mondo a giugno, dopo la morte del giapponese Tomoji Tanabe, aveva cinque nipoti, 12 pronipoti, 14 pro-pronipoti, e un pro-pro-pronipote.

Era nato nel 1896, l'anno in cui Henry Ford inventò il quadriciclo Ford, l'antenato delle automobili. La sua vita si è estesa lungo tre secoli, ed è vissuto per 113 anni e 42 giorni.

Durante la Prima Guerra Mondiale aveva prestato servizio nel Royal Naval Air Service, combattendo nella battaglia dello Jutland, la più grande battaglia navale della guerra.

Si trasferì poi nella Royal Air Force quando venne istituita alla fine del conflitto nel 1918.

La moglie di Allingham, Dorothy, che sposò nel 1918, morì nel 1970, dopo più di 50 anni di matrimonio. Allingham è sopravvissuto a entrambe le sue figlie. La maggior parte dei suoi nipoti vive negli Stati Uniti.

 
<p>Immagine d'archivio di Henry Allingham, l'uomo pi&ugrave; vecchio del mondo morto in Inghilterra a 113 anni e 42 giorni. REUTERS/Toby Melville (BRITAIN)</p>