H1N1, Oms: mai diffusione così rapida. Obama stanzia 1,8 mld dlr

venerdì 17 luglio 2009 18:03
 

di Stephanie Nebehay

GINEVRA/WASHINGTON (Reuters) - L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha detto oggi che l'influenza H1N1 è la più rapida pandemia a diffondersi di cui si abbia ricordo e che allo stato attuale è inutile tenere il conto di ogni singolo caso.

Intanto, sempre oggi, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha destinato alla lotta al virus 1,825 miliardi di dollari, come si legge in una lettera che ha inviato alla speaker della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi.

Il denaro - che viene dal fondo di 7,65 miliardi di dollari che il Congresso ha già destinato al Dipartimento della Salute per la pandemia - sarà impiegato per l'acquisto di ingredienti per il vaccino per aiutare le autorità sanitarie nella campagna di vaccinazione e per favorire l'approvazione dei vaccini presso la Food and Drug Administration, spiega nella lettera Obama.

L'agenzia delle Nazioni Unite, che ha alzato ulteriormente il livello di allerta lo scorso 11 giugno, ha rivisto le sue richieste e ora le autorità sanitarie nazionali hanno l'obbligo di dare notizia solo dei focolai che contano diversi casi, delle morti provocate dal nuovo virus o dei casi medici particolari.

"L'influenza del 2009 si sta diffondendo a livello internazionale con una velocità senza precedenti. Nelle passate pandemie, i virus dell'influenza hanno impiegato più di sei mesi per diffondersi al livello raggiunto dal nuovo virus H1N1 nel giro di meno di sei settimane", ha detto in una nota.

E' diventato pressoché impossibile per le autorità sanitarie e per i laboratori tenere il conto dei singoli casi -- che per la maggior parte non sono particolarmente virulenti, mentre il virus continua a diffondersi, secondo l'agenzia che riunisce 193 Stati membri.

Il nuovo virus può essere curato con farmaci antivirali come il Tamiflu di Roche o il Relenza della GlaxoSmithKline, anche se molti pazienti guariscono senza un trattamento medico.

Gli esperti sostengono che almeno un milione di persone sia stato infettato soltanto negli Stati Uniti, e l'Oms dice che la pandemia è inarrestabile.   Continua...

 
<p>Termometro a infrarossi per misurare la febbre ad uno studente e controllare eventuale contagio H1N1. REUTERS/Romeo Ranoco (PHILIPPINES POLITICS HEALTH EDUCATION)</p>