Usa, svela in anticipo album Guns N' Roses. Condannato blogger

mercoledì 15 luglio 2009 12:09
 

LOS ANGELES (Reuters) - Un blogger di Los Angeles, che aveva diffuso le nuove canzoni dei Guns N' Roses sul web prima che queste uscissero pubblicamente, è stato condannato a due mesi di arresti domiciliari.

Kevin Cogill è stato anche condannato ad un anno con la condizionale e dovrà comparire in uno spot anti-pirateria, come da accordi presi con i pubblici ministeri.

L'uomo si è dichiarato colpevole, a dicembre, di aver violato i diritti d'autore federali, ed ha anche acconsentito ad aiutare le autorità ad identificare la fonte originale da cui aveva preso le tracce.

Cogill aveva postato nove canzoni dell'album dei Guns N' Roses "Chinese Democracy" sul sito web antiquiet.com, cinque mesi prima che il cd uscisse, lo scorso novembre. I brani hanno avuto ampia diffusione, facendo sostanzialmente venir meno l'attesa per l'uscita dell'album che poi si è rivelato un flop dal punto di vista delle vendite.

Lo spot di servizio pubblico che Cogil farà per la Recording Industry Association of America, il gruppo che riunisce le principali etichette discografiche, dovrebbe andare in onda durante i Grammy Award del prossimo 31 gennaio.

Il blogger rischiava fino ad un massimo di un anno in una prigione federale, una multa di 100.000 dollari e cinque anni con la condizionale. Ma il giudice Paul L. Abrams ha spiegato che dietro la violazione non c'erano motivi di profitto economico, che le tracce sono state sul web per poco tempo e che la cooperazione di Cogill si è rivelata utile.

Un portavoce del Dipartimento di Giustizia Usa ha riferito che il governo sta ancora svolgendo le indagini per risalire alla fonte originale da cui Cogill ha preso i brani.