Governo, firmato protocollo videoallarme per sicurezza negozi

martedì 14 luglio 2009 13:21
 

ROMA (Reuters) - Un sistema che dovrebbe permettere di considerare gli esercizi commerciali sicuri o decisamente più protetti. Così è stato presentato questa mattina, a Roma, il nuovo progetto denominato videoallarme antirapina, sotto l'egida del Minisetero dell'Interno.

Durante la conferenza stampa il ministro dell'Interno Roberto Maroni, il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e il presidente di Confesercenti Marco Venturi, alla presenza del capo della Polizia Antonio Manganelli, hanno firmato il protocollo d'Intesa sul sistema che permetterà ai commercianti di segnalare alle forze dell'ordine una possibile rapina, tramite un pulsante collegato ad un sistema di videosorveglianza, a sua volta connesso con le stazioni di polizia e carabinieri.

Il sistema di videoallarme antirapina "è un passaggio importante nel contrasto alle rapine e alla criminalità diffusa - ha detto il ministro Maroni-. Un contrasto che svolgiamo giornalmente con risultati molto soddisfacenti".

"I dati sulle rapine, infatti sono molto confortanti - ha proseguito Maroni -. Nel 2008, da gennaio ad aprile, c'erano state 3198 rapine. Nello stesso periodo del 2009, invece, le rapine sono state 2419, quindi in calo del 25%".

Il sistema, basato su telecamere di videosorveglianza, interagirà direttamente con le centrali operative di Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri, che saranno così in grado di vedere in tempo reale ciò che sta avvenendo nel locale e potranno intervenire tempestivamente.

Anche gli esercizi dotati di vigilanza privata potranno usufruire del servizio, collegando direttamente questi istituti con le stazioni delle forze dell'ordine.

"Questo sistema rappresenta un passo avanti importante per tutelare gli operatori commerciali - ha detto Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio - e per migliorare le condizioni di sicurezza e legalità".

Per quanto riguarda il costo dell'impianto, che è a carico del fruitore, ovvero degli esercizi commerciali, "parleremo con il governo e valuteremo le possibilità di eventuali sostegni", ha dichiarato Marco Venturi, presidente di Confesercenti. "E' necessario anche un ritorno dal punto di vista assicurativo, nonché un attento monitoraggio per valutare l'efficacia del sistema".

 
<p>Immagine d'archivio di passanti di fronte alla vetrina di un negozio a Roma. REUTERS/Max Rossi (ITALY)</p>