G8, Clooney:un film all'Aquila a settembre per rilancio economia

giovedì 9 luglio 2009 17:18
 

L'AQUILA (Reuters) - Un film nell'Aquilano per tenere viva l'attenzione sui terremotati e aiutare l'economia della zona. Lo ha annunciato l'attore americano George Clooney, in visita oggi nel capoluogo abruzzese dove è in corso il G8.

"Gireremo un film qui alla fine di settembre, in cui reciterò", ha detto Clooney davanti a una folla di giornalisti e fotografi, spiegando che il progetto servirà a sostenere e rilanciare l'economia aquilana danneggiata dal sisma del 6 aprile che ha ucciso oltre 300 persone.

"Avevamo esaminato le location prima del terremoto e le abbiamo riviste dopo. Credo sia il modo migliore per dare una mano", ha aggiunto l'attore -- impeccabile in completo grigio e camicia blu -- giunto poco dopo le tre in elicottero a Sant'Eusanio Forconese dove si trova una delle tendopoli che in totale ospitano ancora 25.000 sfollati.

"Il problema in questi casi è che chi viene ad aiutare lo fa per un tempo breve, poi smette. E' probabilmente il motivo per cui il G8 è qui", ha detto l'attore.

"Siamo qui per attirare l'attenzione su questa tragedia", ha aggiunto spiegando che la situazione dei terremotati è analoga a quella delle popolazioni del Darfur e di New Orleans.

Clooney è da sempre in prima linea nelle cause umanitarie, si è occupato molto del conflitto in Darfur, martoriata regione del Sudan, e dei problemi a New Orleans dopo le distruzioni causate dall'uragano Katrina nel 2005.

 
<p>L'attore americano george Clooney. REUTERS/Johannes Eisele (GERMANY)</p>