G8, le first lady all'Aquila. Michelle: come stanno i bimbi?

giovedì 9 luglio 2009 14:25
 

L'AQUILA (Reuters) - Commozione e interesse oggi durante la visita delle first lady del G8 all'Aquila, tra le macerie del terremoto del 6 aprile scorso.

Capeggiate da Michelle, moglie del presidente Usa Barack Obama -- e accompagnate dal ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna e quello dell'Istruzione Mariastella Gelmini -- le signore hanno visitato la piazza del Duomo, la chiesa delle Anime Sante e la Prefettura, fortemente danneggiata.

La delegazione ha fatto un giro anche tra i quartieri più colpiti -- visitati ieri anche dal cancelliere tedesco Angela Merkel, dal presidente russo Dmitry Medvedev e da Obama -- non senza commozione e spirito di solidarietà per i terremotati.

''Sono molto commossa, io e mio marito siamo molto colpiti da quello che stiamo vedendo e cercheremo di fare tutto il possibile per sostenervi", ha detto Michelle Obama, che si è interessata in particolar modo alle sorti dei bambini.

"Quanti ne sono morti nel terremoto?'' ha domandato Michelle, che si è poi informata su come fossero stati sistemati ed assistiti. "Sono molto commossa", ha aggiunto.

 
<p>La first lady americana Michelle Obama con la figlia Malia ieri al Colosseo. REUTERS/Giampiero Sposito</p>