Jackson, mistero su sepoltura, vendite dischi salgono ancora

giovedì 9 luglio 2009 12:16
 

LOS ANGELES (Reuters) - I piani per la sepoltura di Michael Jackson restano ancora un mistero, mentre l'attenzione è tornata sui medici che potrebbero aver prescritto farmaci molto potenti all'artista.

Intanto, le vendite dei suoi dischi continuano a crescere per le seconda settimana, con 800.000 copie negli Stati Uniti, secondo Nielsen SoundScan.

Due giorni dopo l'esposizione della bara a Los Angeles per la commemorazione pubblica del cantante, ancora non ci sono informazioni di dove o quando sarà sepolto.

I media riferiscono che l'ufficio del Coroner sta conducendo test di neuropatologia su parte del cervello di Jackson, cosa che potrebbe essere motivo del rinvio della sepoltura.

La polizia ha già rimosso borse di farmaci e prove mediche dalla casa in affitto di Jackson ed entro le prossime quattro settimane si attendono i risultati dei test tossicologici.

Uno dei medici di Jackson, il dermatologo di Beverly Hills Arnold Klein, ieri ha negato di essere obiettivo di un'indagine di polizia e ha detto di non aver mai prescritto al cantante farmaci pericolosi.

"Non ero fra i medici che gli hanno dato overdosi di farmaci o altre cose", ha detto in una intervista alla Abc. "In effetti, io gli limitavo tutto... Ero sempre preoccupato per lui".

Klein ha anche negato le notizie dei media della settimana scorsa, che lo volevano il donatore di sperma dei due figli che Jackson ha avuto dall'ex-moglie Debbie Rowe. "Per quello che ne so, non sono il padre di questi bambini".

 
<p>Il cantante Usher alla commemorazione pubblica di Michael Jackson. REUTERS/Monica Almeida, The New York Times/Pool (UNITED STATES ENTERTAINMENT OBITUARY)</p>