Giappone, consulente non le trova lavoro. Lei le dà fuoco

mercoledì 8 luglio 2009 09:21
 

TOKYO (Reuters) - Una donna giapponese, disoccupata, è stata arrestata per aver dato fuoco a una consulente per il lavoro, rea di aver fallito nel trovare un impiego alla donna. La consulente ha riportato ferite gravi.

"Non è stata in grado di trovarmi un lavoro, così le ho dato fuoco", avrebbe detto la 45enne disoccupata, secondo quanto riferito da un funzionario della polizia di Noda, vicino Tokyo.

La donna avrebbe dato fuoco all'impiegata dopo averla cosparsa di benzina, rovesciandole addosso una bottiglia di plastica, ha precisato il funzionario. La consulente è stata subito trasportata, in elicottero, in ospedale. La donna è cosciente, ma ha riportato ustioni sulla parte superiore del proprio corpo, secondo quanto riporta il quotidiano Yomiuri.

La disoccupazione, in Giappone, è cresciuta del 5,2% a maggio, stabilendo il nuovo record negativo degli ultimi cinque anni e mezzo, con la disponibilità di impiego che è crollata per via della preoccupazione delle aziende circa le prospettive dell'economia, appena uscita dalla sua peggiore crisi dalla Seconda Guerra Mondiale.

 
<p>Una giapponese consulta un database in un'agenzia per il lavoro a Tokyo. REUTERS/Yuriko Nakao</p>