Meteo, ancora incerto arrivo El Nino in Asia-Pacifico

martedì 7 luglio 2009 08:20
 

SYDNEY (Reuters) - Un importante indice del possibile ripetersi del fenomeno meteorologico chiamato El Nino si è attenuato nel corso del mese di giugno, suggerendo che il ripetersi della perturbazione potenzialmente distruttiva non sia ancora una certezza, anche se la stagione dei monsoni in India resterà probabilmente debole, dice il servizio meteorologico australiano.

El Nino,che in spagnolo significa "Il ragazzino", si verifica con condizioni di caldo anormale nel Pacifico orientale, sconvolgendo gli schemi meteorologici della regione Asia-Pacifico e provocando condizioni del tempo estreme.

L'indice di Oscillazione meridionale (Soi), un fattore-chiave per identificare l'arrivo del Nino che viene calcolato in base ai cambiamenti mensili e stagionali nella pressione dell'aria tra Tahiti e Darwin, si è attenuato da -5 di maggio a -2 di giugno, ha reso noto oggi l'ufficio meteo.

Un valore negativo sostenuto dell'indice spesso indica la possibilità del Nino, che può provocare siccità in Australia, indebolire i monsoni essenziali per i raccolti in India, causare tempeste nel Golfo del Messico e allagamenti in America Latina.

L'ultimo rapporto del meteo australiano, il 2 luglio, dava El Nino come molto probabile nel 2009, forse già nelle prossime settimane. Ma per il momento non si prevede che la perturbazione venga ufficialmente dichiarata.

A giugno, poi, si è attenuato anche un altro fattore chiave, quello relativo all'intensità dei venti nel Pacifico.

L'ultimo El Nino è stata dichiarato nel 2006. L'ultimo di maggiore intensità si è verificato nel 1998, provocando la morte di oltre 2.000 persone e danni per miliardi di dollari a raccolti, infrastrutture e altri settori in Australia e Asia.

 
<p>Fiume australiano rimasto a secco a causa di El Nino. AUSTRALIA</p>