Rapina alla Bayer: rubate 320.000 pillole anti-impotenza Levitra

lunedì 6 luglio 2009 14:46
 

FRANCOFORTE (Reuters) - Un gruppo di quattro persone ha rubato pillole contro l'impotenza maschile per un valore di 4,9 milioni di euro in una rapina alla sede centrale di Bayer.

Lo riferisce oggi la società.

Cinque settimane dopo il furto di due barili contenenti 320.000 pillole Levitra, Bayer ha dichiarato di aver offerto una ricompensa di 20.000 euro per chi fornisse informazioni che permettessero di catturare i colpevoli o di recuperare più della metà del bottino.

I ladri sono penetrati attraverso un recinto di filo spinato e hanno rotto una finestra dell'edificio in cui erano custodite le pillole prima di scappare senza essere identificati, ha detto la polizia tedesca.

Bayer, i cui prodotti spaziano da antidolorifici come l'aspirina a pillole anticoncezionali come Yasmin, dichiara sul suo sito web di Levitra che la pillola è in grado di combattere l'impotenza maschile anche nei casi in cui altri farmaci falliscono.

L'ammontare rubato è pari a circa cinque giorni di produzione per il mercato globale.