E' morto Allen Klein, manager di Beatles e Rolling Stones

domenica 5 luglio 2009 15:56
 

LOS ANGELES (Reuters) - Allen Klein, che contribuì alla fine dei Beatles e acquisì il controllo di alcune delle più famose canzoni dei Rolling Stones, è morto ieri a New York a 77 anni dopo una battaglia con l'Alzheimer. Lo ha riferito un portavoce.

Nel corso di una carriera durata oltre 50 anni, il contabile nato in New Jersey si era fatto la reputazione di un mastino.

"Non parlatemi di etica", disse nel 1971 alla rivista Playboy. "E' come una guerra... L'uomo che mordi dirà che non sei etico. Quindi?".

Nel 1979 fu condannato a due mesi di carcere per evasione fiscale.

Una volta disse che John Lennon lo aveva assunto per proteggere i suoi interessi coi Beatles perché lui e la moglie Yoko Ono volevano "un vero squalo, qualcuno che tenesse lontani gli altri squali".

La sua società, la Abkco Music & Records, è una delle maggiori etichette indipendenti in un'industria controllata dalle multinazionali. Il portavoce ha detto che resterà sotto il controllo della famiglia.

Possiede registrazioni di Rolling Stones, the Animals, Herman's Hermits, Bobby Womack, the Kinks, Chubby Checker, Bobby Rydell e molti altri.

 
<p>Concerto Rolling Stones a Rio de Janeiro. REUTERS/Paulo Whitaker</p>