Usura, Contribuenti.it: in Mezzogiorno +82,3% nel primo semestre

sabato 4 luglio 2009 17:24
 

ROMA (Reuters) - Con la crisi cresce l'allarme usura nel Mezzogiorno, dove il fenomeno è aumentato di oltre l'80% nei primi sei mesi di quest'anno rispetto al 2008, secondo i dati statistici resi noti da Contribuenti.it.

"Il sovraindebitamento delle famiglie del Mezzogiorno, nei primi sei mesi del 2009, è cresciuto del 101,2% rispetto al 2008 e l'usura è aumentata dell'82,3%", dice Contribuenti.it, Associazione contribuenti italiani.

"Nel Mezzogiorno sono a rischio d'usura 532.000 famiglie e 610.000 piccoli imprenditori. Il debito medio delle famiglie meridionali ha raggiunto la cifra di 25.680 euro, mentre quello dei piccoli imprenditori ha raggiunto il tetto dei 45.530 euro", dice Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it.

"Al primo posto delle regioni maggiormente esposte all'usura - aggiunge - troviamo la Sicilia, seguita da Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Molise".