G8, Papa: ascoltare i poveri, "significativa" scelta L'Aquila

sabato 4 luglio 2009 14:38
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Paesi poveri e lavoro per tutti. Sono i due temi su cui il Papa, in una lettera al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, richiama maggiormente l'attenzione dei leader del G8 in programma la prossima settimana all'Aquila, città la cui scelta per il vertice, dice, è "quanto mai significativa".

"Si ascolti la voce dell'Africa e dei Paesi meno sviluppati economicamente"!, dice Papa Benedetto XVI nella lettera a Berlusconi in occasione del G8.

Il Pontefice sottolinea inoltre l'esigenza della "effettiva creazione di posti di lavoro per tutti", e ricorda ai leader che si riuniranno in Abruzzo dall'8 al 10 luglio "che la misura dell'efficacia tecnica dei provvedimenti da adottare per uscire dalla crisi coincide con la misura della sua valenza etica".

Papa Ratzinger loda poi la decisione di trasferire dalla Maddalena al capoluogo abruzzese, colpito dal sisma del 6 aprile costato la vita a quasi 300 persone, il vertice degli Otto Grandi.

"E' quanto mai significativa la scelta del governo italiano di ospitare il G8 nella città dell'Aquila", dice il Pontefice, sottolineando che la solidarietà manifestata anche a livello internazionale in occasione del terremoto in Abruzzo "potrebbe costituire un invito per i membri del G8 e per i governi e i popoli del mondo ad affrontare uniti le attuali sfide che pongono improrogabilmente l'umanità di fronte a scelte decisive per il destino stesso dell'uomo".

 
<p>G8, Papa: ascoltare i poveri, "significativa" scelta L'Aquila. REUTERS/Tony Gentile</p>