David Carradine, patologo esclude ipotesi suicidio

venerdì 3 luglio 2009 10:56
 

Di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - Il medico che ha compiuto un'autopsia privata sul corpo di David Carradine ha detto che la star di "Kung Fu" è morta per asfissia e che il modo in cui il corpo dell'attore era legato esclude di fatto l'ipotesi del suicidio.

Carradine è stato trovato impiccato nell'armadio di una suite di un hotel lussuoso di Bangkok lo scorso quattro giugno, e la famiglia ha assunto un patologo forense di New York, il dottor Michael Baden, proprio per svolgere indagini supplementari, che si vadano ad aggiungere a quelle delle autorità tailandesi.

Baden ha escluso l'ipotesi del suicidio ma ha anche annunciato che il suo rapporto su come effettivamente sia morto David Carradine non sarà pronto prima di una settimana.

"La causa della morte è da attribuirsi all'asfissia, un'incapacità di respirare. Sul motivo di questa asfissia stiamo lavorando", ha detto Baden a Reuters.

Le autorità thailandesi hanno condotto una prima autopsia su Carradine subito dopo la sua morte, e hanno dichiarato, l'otto giugno, che ci sarebbe voluto almeno un mese per determinare le cause della morte dell'attore.

Un ufficiale della polizia locale aveva confermato a Reuters, all'inizio dell'indagine, proprio l'asfissia come causa probabile della morte di Carradine.

Baden, ospite della serie "Autopsy" sul canale Hbo, ha anche detto che il modo in cui Carradine era legato esclude di fatto l'ipotesi del suicidio.

"Non è morto di cause naturali e non è morto per via di un suicidio, a giudicare da come era legato. Quindi, restano le ipotesi di una morte accidentale e dell'omicidio", ha detto Baden.   Continua...

 
<p>David Carradine. REUTERS/Matt Dunham/Files</p>