Vincitore del "miglior lavoro al mondo": non sarà una vacanza

mercoledì 1 luglio 2009 15:03
 

SYDNEY (Reuters) - A molti potrebbe sembrare una vacanza pagata, ma il vincitore del "miglior lavoro del mondo" intende lavorare duro per promuovere il turismo di un piccolo stato australiano mentre si prepara al suo primo giorno nel nuovo "ufficio": un'isola tropicale.

Il britannico Ben Southall è arrivato oggi sull'isola di Hamilton della grande Barriera Corallina, di cui sarà curatore per i prossimi sei mesi con uno stipendio di 121.000 dollari.

Southhall, 34 anni, è stato scelto per il lavoro tra i 16 finalisti di un concorso molto pubblicizzato -- parte di un'iniziativa di marketing di Tourism Queensland -- a cui quasi 35.000 candidati di circa 200 paesi hanno inviato il proprio video.

"Tutti lo considerano un periodo di sei mesi da trascorrere sdraiati su un'amaca", ha detto Southall ai media australiani.

"Io e il resto di Tourism Queensland sappiamo che è un lavoro. Sappiamo che è un impiego reale e che ci sarà molto da fare. Devo essere un ambasciatore del Queensland, venderlo al mondo".

I compiti di Southall consistono nell'esplorare le isole della Grande Barriera Corallina per fare rapporto a Tourism Queensland e al mondo include tramite blog, un diario fotografico, video e interviste.

Se vorrà, potrà anche pulire la piscina e dar da mangiare ai pesci.

Southall, accompagnato dalla fidanzata, ha detto che non vede l'ora di vivere su un "angolo di paradiso", ma ha aggiunto che gli mancheranno i manicaretti cucinati da sua madre.

"Probabilmente sentirò la mancanza dell'arrosto della domenica di mia mamma, ma immagino che imparerò a cucinare nuove pietanze sul barbecue", ha detto.   Continua...

 
<p>Ben Southall, vincitore del Migliro Lavoro del Mondo. REUTERS/Tourism Queensland/Eddie Safarik/Handout</p>