Agenzia sicurezza alimentare Ue "promuove" mais ogm Monsanto

martedì 30 giugno 2009 16:12
 

BRUXELLES (Reuters) - L'Agenzia europea per la sicurezza alimentare ha aperto oggi la strada al rinnovo dell'autorizzazione Ue per il mais geneticamente modificato della Monsanto, l'unica coltura biotech oggi ammessa in Europa a scopi commerciali.

Gli scienziati dell'Efsa di Parma hanno detto che il mais MON 810, resistente agli insetti, è "sicura come la varietà convenzionale riguardo ai potenziali effetti sulla salute umana e animale".

L'Efsa afferma anche che è improbabile che il mais in questione abbia "un eventuale effetto sull'ambiente nel contesto degli usi a cui è destinato".

Il parere dell'agenzia è significativo, dato che fornisce la base per l'avvio del processo di rinnovo dell'autorizzazione decennale per la coltivazione del mais ogm, vietato in sei Paesi Ue per timori relativi all'ambiente e alla salute.

La Monsanto ha commentato già ieri, quando non era ancora ufficiale, la notizia, dicendo che si tratta di "una pietra miliare per gli agricoltori". Mentre per i Verdi nel giudizio dell'Efsa non si tiene conto degli effetti a lungo termine sull'ambiente.

 
<p>Un attivista di Greenpeace protesta contro la Commissione Europea sul mais geneticamente modificato. REUTERS/Yiorgos Karahalis</p>