G8, Jovanotti a Berlusconi: crei Forza Mondo per vincere povertà

martedì 30 giugno 2009 13:52
 

ROMA (Reuters) - Riportare "gli obiettivi del millennio" per quanto riguarda la lotta ad Aids, tubercolosi e malaria e la fame nel mondo al centro del tavolo delle trattative tra i grandi del pianeta. Questa la richiesta che, dalle pagine di Vanity Fair, il cantante Lorenzo Jovanotti fa al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

"In occasione del G8 a Genova - scrive Jovanotti nel suo articolo, in edicola domani - lei fu promotore del Fondo globale per la lotta all'Aids, tubercolosi e malaria. Le sue iniziative influenzarono gli altri grandi e, grazie a quelle decisioni, oggi ci sono migliaia di bambini in più nelle scuole africane, e quei bambini saranno i giovani che guideranno lo sviluppo dei loro Paesi".

"Poi però - ammonisce il cantante - le cose sono cambiate; gli impegni presi, e mantenuti per un paio d'anni, sono stati disattesi".

La preoccupazione di Jovanotti è che le mancate offerte dei governi mondiali possano colpire il Fondo globale per l'Aids: "Il Fondo... stabilisce un budget in base alle promesse di pagamento dei governi, e in base a quel budget acquista medicinali, prepara il personale, costruisce strutture, progetta il futuro. Se questi soldi non arrivano, crolla tutto, e viene meno l'energia vitale che è necessaria a sostenere la fiducia delle persone", scrive ancora Jovanotti, che poi fa un appello diretto al presidente del Consiglio perché sfrutti il prossimo appuntamento del G8 per riproporre con forza questi temi, cogliendo quella che il cantante giudica "una grande occasione anche per l'Italia".

"Se lei al G8 aumenterà il contributo dell'Italia, ristabilendo il suo ruolo di capofila nella lotta alla povertà, permetterà al Paese di sentirsi orgoglioso. E anche se il Paese intero non reagirà direttamente a quella scelta politica, ne trarrà un beneficio morale. Non è poco", sottolinea Jovanotti.

Il cantante, nelle ultime righe della sua lettera, invita poi il premier a coniare un nuovo slogan per promuovere questa iniziativa. "Qualche anno fa lei creò un partito che, con un'intuizione delle sue, chiamò Forza Italia. Con quel nome ha sbaragliato il campo della politica e coinvolto milioni di italiani. Ora potrebbe allargare l'inquadratura e proporre la nascita di «Forza Mondo». Sarebbe una grande idea, l'annuncio di un nuovo miracolo - sottolinea Jovanotti -. Servirebbe a salvare vite umane e a restituire dignità al ruolo della politica, che è anche quello di evitare che bambini possano morire per malattie facilmente curabili".

 
<p>G8, Jovanotti a Berlusconi: crei Forza Mondo per vincere povert&agrave;. REUTERS/Herwig Prammer</p>