Morte Michael Jackson, custodia temporanea dei figli alla nonna

lunedì 29 giugno 2009 21:49
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il padre di Michael Jackson ha detto oggi che è troppo presto per fissare la date dei funerali per la pop star, spiegando che la famiglia è in attesa dei sentire i dettagli della seconda autopsia effettuata sul corpo del re del pop.

Intanto, la corte superiore di Los Angeles oggi ha approvato la nomina dei genitori del cantante come affidatari temporanei dei tre nipoti, Prince Michael, 12 anni, Paris Katherine, 11, e Prince Michael II, 7, spiegando che "non hanno relazioni con la loro madre biologica".

I primi due sono figli dell'ex-moglie di Jackson, Debbie Rowe, e il terzo di una madre surrogato non identificata.

Il cadavere dell'artista è stato sottoposto a due autopsie inconcludenti: una da parte dell'ufficio del coroner di Los Angeles e una di un patologo privato, mentre per i test tossicologici si dovranno attendere diverse settimane.

Jackson, 50 anni, è morto improvvisamente giovedì scorso nella sua casa di Los Angeles, poche settimane prima del suo atteso rientro sul palco per una serie di concerti a Londra.

"Non è ancora il momento per il funerali perché voglio vedere cosa esce dall'autopsia", ha detto Joe Jackson ai giornalisti dopo una riunione di famiglia nei sobborghi di Los Angeles.

L'assistente del coroner Ed Winter oggi ha detto che i dettagli riportati dal tabloid britannico Sun sulle condizioni di Jackson non arrivano né dall'autopsia privata né da quella della contea.

"Non so da dove arrivino quelle informazioni, né da chi. Non sono accurate. Alcune sono totalmente false", ha detto Winters ai giornalisti.

Il Sun ha scritto che Jackson indossava una parrucca quando è morto per nascondere la mancanza di capelli, che pesava solo 51 chili, era pieno di segni di punture e che il suo stomaco era vuoto, se si escludono pastiglie parzialmente dissolte.

Jackson ammise nel 1993 di essere stato dipendente da antidolorifici, ma aveva recentemente superato una serie di esami medici in vista dei concerti di Londra.

Il leader per i diritti civili Al Sharpton ha incontrato la famiglia oggi a Los Angeles per discutere di un tributo mondiale a Jackson -- che potrebbe comprendere un museo -- e di un piano per preservare l'eredità dell'artista, che ha cambiato i video musicali e ha influenzato una nuova generazione di cantanti R&B.

 
<p>Ne-Yo e l'attore Jamie Foxx si esibiscono in "I'll Be There", di Michael Jackson, ai BET Awards '09 a Los Angeles. REUTERS/Mario Anzuoni</p>