"Uno,due, tre...": è tempo di contare i cigni sul Tamigi

domenica 28 giugno 2009 14:13
 

LONDRA (Reuters) - Silenzio per favore: la Regina Elisabetta si prepara a far contare i suoi cigni. Buckingham Palace ha annunciato che quest'anno lo Swan Upping, il tradizionale censimento dei cigni sul Tamigi che risale al 12esimo secolo, si svolgerà dal 20 al 24 luglio.

"Con l'assistenza dello Swan Warden (il guardiano dei cigni) della Regina, il professore Christopher Perrins dell'Università di Oxford, i cigni e i loro piccoli saranno controllati anche per eventuali ferite o malattie", ha detto Buckingham Palace annunciando il conteggio.

Lo "Swan Marker", David Barber, per cinque giorni percorrerà a remi il Tamigi con lo Swan Warden su delle imbarcazioni tradizionali, indossando una uniforme speciale color scarlatto e contando, pesando e misurando i cigni e i loro piccoli.

Può sembrare una tradizione eccentrica, ma ha molta importanza per la regina. Secondo la tradizione, il sovrano britannico possiede tutti i cigni muti e non contrassegnati in acque aperte, ma ora la regina esercita il suo diritto solo sul Tamigi e i suoi affluenti vicini.

Durante il Medioevo, lo Swan Marker non viaggiava solo sul fiume per contare i cigni, ma ne prendeva quanti più possibile da destinare a feste e banchetti.

Quest'anno, lo Swan Marker e lo Swan Warden dovranno scoprire quanti danni sono stati causati ai cigni da cani o attrezzature da pesca.

L'edizione di quest'anno è importante anche perché la regina Elisabetta ha deciso di partecipare al censimento, seguendo parte delle operazioni sul fiume e visitando una scuola per un progetto sui cigni e il Tamigi.

"L'istruzione e la conservazione sono essenziali per il ruolo di Swan Upping e il coinvolgimento degli scolari è sempre un'esperienza gratificante", ha detto Buckingham Palace.

 
<p>La regina Elisabetta durante una visita ufficiale in Scozia. REUTERS/Andrew Milligan/Pool</p>