Unesco, Dolomiti nel patrimonio mondiale dell'umanità

venerdì 26 giugno 2009 13:01
 

MILANO (Reuters) - Le Dolomiti sono da oggi parte del Patrimonio mondiale dell'umanità, portando a 44 il numero di siti Unesco riconosciuti in Italia.

Lo ha deciso la 33esima sessione del Comitato dell'Unesco, riunita a Siviglia.

"Con l'iscrizione delle Dolomiti, i siti Unesco italiani diventano 44: un primato mondiale raggiunto anche grazie all'impegno e alla cura che la comunità dolomitica, per generazioni, ha messo nel preservare e valorizzare questo affascinante arcipelago corallino", spiega in una nota Luca Zaia, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, dichiarandosi orgoglioso "da veneto e da ministro" del riconoscimento di questa "splendida merlatura nel paesaggio della regione" come patrimonio mondiale dell'umanità.

"Il legame stretto fra il territorio e la sua gente, sul quale si è cementata la collaborazione fra le comunità locali che ha portato alla presentazione della candidatura, è stato persino ripreso dal Comitato nella motivazione allegata al riconoscimento", ha aggiunto Zaia.

Il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo ha parlato di una giornata "importante per l'Italia e il suo ambiente", sottolineando in una nota come il riconoscimento Unesco per le Dolomiti sia anche "la conferma di un modello vincente nelle politiche di conservazione e tutela dei beni ambientali".

"Le Dolomiti sono un unicum che collega regioni e province diverse nel quale è stato costruito un sistema che coniuga positivamente sviluppo e tutela ambientale", spiega Prestigiacomo. "Un esempio che dobbiamo moltiplicare perché rappresenta una delle chiavi di volta del futuro del nostro paese".