Il mondo piange Michael Jackson, "erede naturale di Elvis"

venerdì 26 giugno 2009 12:55
 

di Bob Tourtellotte e Mike Collett-White

LOS ANGELES/LONDRA (Reuters) - La morte di Michael Jackson -- avvenuta ieri sera -- domina oggi quotidiani, notiziari e siti di social network di tutto il mondo, mentre in tantissimi rendono omaggio al musicista definito "re del Pop" ed "erede naturale di Elvis".

Jackson, il cui genio musicale è stato messo in ombra da un bizzarro stile di vita e dagli scandali sessuali, è stato dichiarato morto ieri sera alle 23:26 ora italiana (le 14:26 in California) dopo essere stato portato d'urgenza in ospedale di Los Angeles per un arresto cardiaco. Aveva 50 anni.

"Il re del pop è morto. Giorni di lutto per la musica", è il semplice messaggio lasciato su Twitter dall'utente johnyvergosa.

Altri hanno espresso la propria incredulità per l'improvvisa morte di Jackson,avvenuta meno di tre settimane prima del suo atteso ritorno sui palchi di Londra in una serie di concerti.

Il fascino esercitato da Jackson su diverse generazioni -- nonostante la sua vita da recluso dopo l'assoluzione dalle accuse di molestie a minorenne nel 2005 -- è stato evidente quando 750.000 fan di ogni età si sono contesi i biglietti per i suoi concerti.

Le più grandi hit del cantante, da "Thriller", "Billie Jean" e "Rock With You" a "The Way You Make Me Feel", stanno riempiendo le stazioni radio.

La notizia della sua morte ha occupato le prime pagine dei quotidiani superando politiche locali e affari internazionali, mentre le visite ai siti web di celebrità sono aumentate di colpo.

"Il re del pop è morto" recita il titolo del quotidiano britannico Independent, sotto una sua foto che occupa tutta la pagina.   Continua...

 
<p>Una immagine del 2005 di Michael Jackson. REUTERS/Robert Galbraith/Files</p>