F1, accordo Fia-Fota, evitato mondiale alternativo

mercoledì 24 giugno 2009 14:17
 

PARIGI (Reuters) - La Federazione automobilistica internazionale (Fia) e l'associazione dei team (Fota) hanno trovato un accordo in vista del prossimo campionato di Formula Uno, evitando la separazione e la creazione di un campionato parallelo.

Lo ha annunciato il presidente della Fia, Max Mosley, secondo quanto riferito dai media.

Mosley e otto team sono stati ai ferri corti in merito ai piani del presidente Fia di introdurre un tetto al budget dal 2010.

"Non ci sara alcuna separazione. Abbiamo trovato un accordo su una riduzione dei costi", ha detto Mosley citato dai media.

"Ci sarà un campionato di Formula Uno ma l'obiettivo è di tornare ai livelli di spesa dei primi anni 90 entro due anni".

Mosley, che all'inizio della settimana aveva lasciato intendere di voler restare al suo posto, ha anche indicato che non si ricandiderà alla guida della Fia.

Secondo i media, le regole del prossimo anno saranno le stesse di questa stagione.

Oggi erano in programma una riunione del Consiglio mondiale della Fia si a Parigi e un incontro dell'associazione dei team di Formula Uno (Fota) a Bologna.

Le divisioni tra Mosley e gran parte dei team duravano da mesi sebbene ha aperto uno spiraglio prima del Gp di Gran Bretagna dello scorso weekend, quando ha detto che avrebbe acconsentito a modificare le regole se i team si fossero impegnati nella Formula Uno.

 
<p>Il presidente della Federazione Internazionale dell'Auto (Fia) Max Mosley, fotografato il 21 giugno scorso a Silverstone, Inghilterra. REUTERS/Yves Herman</p>