Scuola: più bocciati alle medie, aumentano sospesi a superiori

mercoledì 24 giugno 2009 10:39
 

ROMA (Reuters) - Aumentano gli studenti bocciati alle medie e quelli che alle superiori dovranno recuperare a settembre le insufficienze per essere ammessi al prossimo anno.

E' il quadro che emerge dai risultati parziali degli scrutini, diffusi dal ministero dell'Istruzione.

Gli studenti non ammessi nei soli primi due anni delle medie, se sarà confermata la tendenza, potrebbero arrivare a circa 70.000 rispetto ai 45.000 dell'anno scorso, dice il ministero.

Alla scuola superiore il 42,2 % degli studenti non è stato promosso: il 28,6% è stato sospeso con debiti e il 13,6% non è stato ammesso.

Ma è nei primi due anni delle superiori che si registra il maggior numero di bocciati: rispettivamente il 18,1% degli studenti del primo anno e il 12% del secondo. Le percentuali più alte di bocciati riguardano il liceo linguistico (15.6%) e l'ex-magistrale (20.6%), con un aumento rispetto allo scorso anno del 9,5% e del 9,8%.

Cala invece il numero dei bocciati negli istituti tecnici e professionali, mentre restano stabili le percentuali nei classici e negli scienfitici.

Per quanto riguarda gli studenti sospesi l'aumento è stato quasi del 2% rispetto ai dati dello scorso anno scolastico.

L'Organizzazione mondiale per la cooperazione e lo sviluppo economico ha invitato di recente la scuola italiana a rivedere l'attuale criterio di valutazione degli alunni, dicendo che nel sistema scolastico italiano manca "una cultura del rendimento", con pochi incentivi a migliorare a disposizione di alunni e insegnanti.

Il consiglio dei ministri ha approvato il 12 giugno scorso in prima lettura una riforma che prevede dal 2010 sei licei, inclusi uno musicale e uno delle scienze umane, oltre a più autonomia per le scuole.

 
<p>Immagine d'archivio di uan protesta di studenti e operatori della scuola pubblica. REUTERS/Max Rossi (ITALY)</p>