Chris Brown si dichiara colpevole per aggressione a ex fidanzata

martedì 23 giugno 2009 09:45
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il cantante R&B Chris Brown si è dichiarato colpevole di aver aggredito la sua ex-fidanzata, la pop star Rihanna, nell'ambito di un accordo con la procura, che ha chiesto per lui cinque anni con la condizionale e la partecipazione a corsi sulla violenza domestica.

La sentenza per Browns è attesa per il 5 agosto.

Oltre alla condizionale e ai corsi in Virginia, suo stato di residenza, Brown dovrà anche scontare 180 giorni in servizio presso comunità. All'artista è stato inoltre ordinato di mantenersi a distanza da Rihanna, 21 anni, che ieri era in tribunale e si prepara a testimoniare ancora.

Brown, 20 anni, è accusato di aver picchiato Rihanna in una Lamborghini a noleggio dopo aver partecipato ad una festa a febbraio, alla vigilia dell'assegnazione dei Grammy.