Lisbona annulla corrida con torero bambino

venerdì 19 giugno 2009 16:23
 

LISBONA (Reuters) - La Commissione di Lisbona per la Protezione dell'Infanzia ha impedito al famoso torero bambino messicano Michelito, 11 anni, di esibirsi a Campo Pequeno, la maggiore arena portoghese, dopo aver ricevuto pressioni da parte dei gruppi animalisti.

Funzionari della Commissione hanno detto oggi che sono state alcune irregolarità nel certificato medico di Michelito Lagravere a causare l'annullamento della sua performance prevista ieri all'arena, capace di ospitare fino a 10.000 spettatori, ma hanno parlato anche di rischi per l'incolumità del bambino.

Il giovane toro che avrebbe affrontare -- hanno spiegato i funzionari -- era troppo pesante rispetto a Michelito, per metà francese e per metà messicano, anche se in Portogallo non è raro vedere toreri bambini.

I cuccioli di toro accettati nell'arena possono pesare fino a 260 kg. In Portogallo, le regole della corrida vietano l'uccisione del toro durante lo spettacolo, che esce comunque dall'arena sanguinante.

Miguel Moutinho, capo dell'associazione per la difesa dei diritti degli animali, ha detto a Reuters che la decisione della Commissione fa seguito al reclamo presentato dalla sua associazione, e prevede l'annullamento di un'altra performance di Michelito sabato a Portalegre, vicino al confine con la Spagna.

"Evidentemente questa è una risposta alla nostra denuncia sui rischi per il bambino, e speriamo che anche l'altro spettacolo venga annullato", ha detto.

Michelito, che ha iniziato la sua carriera a soli 4 anni addestrato dal padre, ex torero francese, ha partecipato a numerose corride in Perù e in Messico.

A gennaio, ha ucciso sei tori in un unico combattimento a Merida, Messico.

 
<p>Immagine d'archivio. REUTERS/Marcelo del Pozo (SPAIN SOCIETY ANIMALS)</p>