Pechino ha incassato 146 milioni di dollari da Olimpiadi 2008

venerdì 19 giugno 2009 10:53
 

PECHINO (Reuters) - La Cina ha fatto registrare un profitto di più di un miliardo di yuan, pari a 146 milioni di dollari, grazie ai Giochi Olimpici del 2008. Lo ha annunciato oggi l'Ufficio Nazionale di Controllo.

La maggior parte delle città che hanno ospitato le Olimpiadi hanno fatto ottimi guadagni grazie all'evento -- Atene, nel 2004, ottenne un profitto operativo di 155 milioni di dollari -- ma i costi derivati dalla ristrutturazione degli stadi o dalla costruzione di altre strutture richiedono comunque anni per poter essere ammortizzati.

L'Ufficio Nazionale di Controllo ha riferito che le entrate sono state doppie rispetto alla stima di 410 milioni di yuan. La cifra complessiva degli incassi ha raggiunto i 20,5 miliardi di yuan, principalmente dovuti a diritti televisivi, sponsor, merchandise e biglietti.

Le spese, al contrario, sono ammontate a 19,3 miliardi di yuan, compresi 5 miliardi per riprese tv, alloggi, trasporti e servizi medici; la cerimonia di apertura e quella di chiusura sono costate complessivamente 831 milioni di yuan.

L'ufficio ha anche fatto sapere che il Bocog, il Comitato organizzatore dei giochi, ha gestito bene entrate e uscite, non facendo riscontrare "alcun tipo di irregolarità".

Una delle principali voci di spesa ha riguardato la chiusura di migliaia di fabbriche per consentire di avere aria pulita durante i Giochi, un sacrificio controbilanciato dalla pubblicità internazionale che questo evento ha garantito alla Cina.

 
<p>Immagine d'archivio. REUTERS/David Gray (CHINA SOCIETY SPORT OLYMPICS)</p>