Lirica, al via domani a Verona Festival areniano, apre "Carmen"

giovedì 18 giugno 2009 12:13
 

ROMA (Reuters) - Si apre domani a Verona l'87esima edizione del Festival areniano della Fondazione Arena, con cinque opere e una serata speciale dedicata al tenore Placido Domingo, a 40 anni dal suo debutto in Arena.

A inaugurare il Festival domani sera sarà la "Carmen" di Georges Bizet, che viene riproposta nell'allestimento del 1995 curato dal regista Franco Zeffirelli, che per l'edizione di quest'anno ha completamente rinnovato le scene.

La seconda opera in cartellone è una delle più rappresentate nella storia dell'Arena, "Aida" di Giuseppe Verdi, nell'allestimento di Gianfranco de Bosio.

Seguiranno, con repliche fino al 30 agosto, "Turandot" di Giacomo Puccini con la regia di Yuri Alexandrov, "Il Barbiere di Siviglia" di Gioacchino Rossini nell'allestimento del regista argentino Hugo de Ana e un'altra opera di Puccini, "Tosca", per la regia di de Ana.

Il 24 luglio è invece in programma la Serata di Gala che avrà per protagonista Domingo, che debuttò all'Arena nell'estate del 1969 con "Turandot" e "Don Carlo".

Nella serata in suo onore il tenore spagnolo si cimenterà in arie di "Otello", "Cyrano de Bergerac" e "Carmen", affiancato da altri cantanti lirici e con la direzione musicale del maestro Pier Giorgio Morandi.

Del debutto al Festival areniano, il "re de''opera" ama ricordare - come si legge sul sito www.arena.it - che mentre cantava "Nessun dorma" guardò il cielo e pensò che da pochi giorni - il 20 luglio 1969 - l'Uomo era sbarcato sulla Luna.

Domingo dirigerà inoltre le prime quattro repliche della "Carmen", che proprio all'Arena aveva già diretto del 1999, dopo essersi proposto per la prima volta al pubblico veronese nei panni di direttore musicale nel '94, con "Aida".

Sul palco dell'Arena, da domani alla fine di agosto, saliranno alcune tra le voci più note del panorama lirico, come Giovanna Casolla, Fiorenza Cedolins, Daniela Dessì, Marianne Cornetti, Fabio Armiliato, Marcello Giordani e Ruggero Raimondi.

 
<p>Un'immagine dal Nabucco di Giuseppe Verdi messo in scena tempo fa all'Arena di Verona. REUTERS PICTURE</p>