Arte, Varese celebra centenario primo volo di un pilota italiano

giovedì 18 giugno 2009 08:29
 

MILANO (Reuters) - Oltre 150 opere sul tema dell'aviazione -- simbolo per i futuristi del mito della velocità -- e un'esposizione storica di simulatori di volo, dai modelli più antichi a quelli più moderni, celebreranno a Varese, città icona dell'industria aeronautica, il centenario del primo volo di un pilota italiano.

"L'Officina del Volo - Futurismo, Pubblicità e Design 1908-1938" e "Prova a Volare! - La simulazione del volo dai primi aeroplani all'esplorazione spaziale", sono "due percorsi espositivi dedicati al tema del volo, dal taglio diverso, ma complementari", come si legge nella nota di presentazione degli eventi, organizzati nell'ambito della manifestazione "Vola Veloce Varese", promossa da Regione Lombardia - Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie, Provincia e Comune di Varese.

L'Officina del Volo, curata dal Massimo & Sonia Cirulli Archive di New York, aprirà il 20 giugno al Civico Museo d'Arte Moderna e Contemporanea Castello di Masnago, ed è costituita da oltre 150 manifesti, dipinti e oggetti di design del periodo del Futurismo, che affrontano il tema del volo da diverse angolazioni, in modo da rendere la mostra accessibile anche ai "non addetti ai lavori".

Prova a Volare, a Villa Menafoglio Litta Panza a partire dal 27 giugno, è invece un viaggio attraverso l'evoluzione storica dei simulatori di volo, con tanto di laboratori didattici.

Ideata e curata dal Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni di Trento e organizzata in collaborazione con il FAI - Fondo Ambiente Italiano e con la Fondazione Europa Civiltà, l'esposizione sarà suddivisa in sezioni: storica, volo libero, interattiva, simulatori per Pc, volo spaziale, video.