Archeologia, scoperto sito sottomarino al largo coste di Gela

mercoledì 17 giugno 2009 09:19
 

MILANO (Reuters) - I carabinieri di Caltanisetta e del Nucleo tutela patrimonio culturale hanno scoperto un sito archeologico sottomarino al largo delle coste di Gela, in Sicilia, da cui sono stati recuperati preziosi reperti di epoca greco-ellenistica, romana e bizantina.

Lo hanno riferito gli uomini dell'Arma in una nota, precisando che tra gli oggetti antichi recuperati c'è anche una preziosissima patera -- un piccolo piatto o una coppa usata soprattutto per i sacrifici -- di epoca bizantina, con impressa una colomba e perfettamente conservata.

I reperti, recuperati dai sommozzatori dell'Arma nel corso di un primo sopralluogo al sito, costituiscono -- secondo la nota -- una piccola parte degli oggetti trasportati da una nave greca, romana o bizantina che i carabinieri stanno cercando di individuare nelle acque al largo di Gela e in altri punti del Canale di Sicilia con l'aiuto di strumenti che consentono di scandagliare i fondali marini.

 
<p>Immagine d'archivio di un reperto archeologico mostrato da un carabiniere. REUTERS</p>