16 giugno 2009 / 10:44 / tra 8 anni

Clima, foreste australiane vitali contro riscaldamento globale

di Rob Taylor

<p>Foresete vitali per combattere surriscaldamento globale. REUTERS/Hardi Baktiantoro/Files</p>

CANBERRA (Reuters) - Le antiche foreste australiane sono fondamentali per combattere il cambiamento climatico e contengono la più grande riserva mondiale di carbonio, superando le foreste pluviali tropicali nella capacità di assorbire gas serra.

Lo hanno detto oggi alcuni scienziati.

All‘interno delle enormi foreste Mountain Ash, che coprono il territorio montuoso dello stato del Victoria, si trovano circa 1.900 tonnellate di carbonio per ettaro, il quadruplo delle foreste tropicali, hanno detto gli scienziati dell‘Australian National University.

“Gli alberi in queste foreste possono vivere moltissimi anni, almeno 350, diventando molto alti, con una corteccia molto dura”, ha spiegato Brendan Mackey, professore di Scienze ambientali.

I ricercatori hanno analizzato i dati della biomassa di 132 foreste in tutto il mondo, per scoprire quali sono le regioni in cui viene immagazzinato più carbonio, e i risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas).

La foresta australiana è stata paragonata alle altre foreste antiche che si trovano sulla costa del Pacifico degli Usa, in Siberia, nell‘Amazzonia centrale, in Thailandia, in Cambogia, in Venezuela, in Finlandia e altrove.

Le scoperte smentiscono una convinzione diffusa secondo cui le foreste con la maggiore riserva di carbonio sono quelle tropicali, ha detto Mackey.

La foresta dello stato di Victoria, da cui la seconda città australiana, Melbourne, trae parte delle proprie risorse idriche, ha grandi scorte perché la zona è stata protetta dai disboscamenti, rendendo ancora più evidente il collegamento tra l‘abbattimento delle foreste antiche e il riscaldamento globale.

“Uno dei motivi per cui questi alberi immagazzinano così tanto, è che hanno raggiunto uno stadio di maturità. Non si raggiungerà mai una simile capacità di assorbimento abbattendo le foreste ogni 40 anni”, ha detto Mackey a Reuters.

“Questo sottolinea il fatto che dobbiamo pensare al valore di queste foreste in termini di assorbimento di carbonio oltre che come scorte di legno, come abbiamo sempre fatto fino ad ora”, ha aggiunto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below