Spazio, Nasa progetta di lanciare shuttle mercoledì

lunedì 15 giugno 2009 10:58
 

di Irene Klotz

CAPE CANAVERAL (Reuters) - La Nasa sta pensando di rimandare di due giorni la partenza della sua sonda lunare così da provare a lanciare, mercoledì, lo space shuttle Endeavour per la sua missione di costruzione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Lo hanno riferito alcuni funzionari.

L'agenzia spaziale americana, sabato, aveva posticipato il lancio dell'Endeavour per possibili rischi di perdite di idrogeno. Erano previsti quattro giorni di riparazioni.

I manager della Nasa hanno deciso di provare il lancio mercoledì alle 11:40 del mattino ora italiana. Se dovessero verificarsi dei problemi tecnici, il lancio dello shuttle dovrebbe essere definitivamente rimandato al mese prossimo in modo da poter, nel frattempo, consentire il lancio della sonda lunare.

Mercoledì è previsto, infatti, il lancio del razzo Atlas, privo di equipaggio, che porterà con sé l'orbiter Lro (Lunar Reconnaissance Orbiter). La sonda costituisce la missione di debutto di una nuova iniziativa americana per lo studio della luna, finalizzata al ritorno di astronauti sul suolo lunare entro il 2020.

Se dovesse andare a buon fine il lancio dell'Endeavour, la partenza della sonda verrebbe posticipata a venerdì.

La Nasa è costretta a scegliere tra le due missioni perché l'Air Force Station di Cape Canaveral è in grado di lanciare solo un tipo di razzo alla volta. Per lanciare razzi diversi sono necessari due giorni per configurare tutto l'equipaggiamento adeguato, che varia dagli strumenti di sicurezza a quelli di supporto, fino a quelli che consentono di seguire il percorso del missile.

"Sarebbe molto meglio che le due missioni partissero durante questo periodo di lancio", ha detto LeRoy Cain, responsabile del programma di lancio.

La Nasa sostiene che ritardare la partenza dell'orbiter Lro oltre questa settimana potrebbe inficiarne gli obiettivi scientifici e ritardare anche i lanci di nuovi satelliti su missili Rockets da Cape Canaveral.

 
<p>Il lancio di uno shuttle. REUTERS/Pierre Ducharme</p>