Crisi,Papa a potenti: sia opportunità equa distribuzione risorse

domenica 14 giugno 2009 12:29
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - La crisi globale deve trasformarsi in un'opportunità per una più equa distribuzione di potere e risorse. E' l'invito rivolto oggi ai potenti della Terra dal Papa, che ha sottolineato come il numero dei poveri sia in continua crescita.

Papa Benedetto XVI ha fatto appello ai potenti del Pianeta, e specialmente ai partecipanti alla Conferenza dell'Onu sulla crisi economica e finanziaria in programma a New York dal 24 al 26 giugno, "affinché l'attuale crisi si trasformi in opportunità, capace di favorire una maggiore attenzione alla dignità di ogni persona umana e promuovere un'equa distribuzione del potere decisionale e delle risorse".

Nel discorso seguito all'Angelus, il Pontefice ha richiamato l'attenzione sul "numero, purtroppo sempre crescente, dei poveri".

Nel giorno in cui si festeggia il Corpus Domini, Papa Ratzinger ha voluto ricordare "le centinaia di milioni di persone che soffrono la fame. E' una realtà assolutamente inaccettabile, che stenta a ridimensionarsi malgrado gli sforzi degli ultimi decenni".

"Auspico dunque - ha proseguito il Pontefice - che in occasione della prossima conferenza Onu e in sede delle istituzioni internazionali siano assunti provvedimenti condivisi dall'intera comunità internazionale e vengano compiute quelle scelte strategiche, talvolta non facili da accettare, che sono necessarie per assicurare a tutti, nel presente e nel futuro, gli alimenti fondamentali e una vita dignitosa".

 
<p>Papa Benedetto XVI. REUTERS/Giampiero Sposito</p>