I diari di Anna Frank tornano a casa

giovedì 11 giugno 2009 19:17
 

di Ben Berkowitz

AMSTERDAM (Reuters) - I diari di Anna Frank tornano a casa in occasione di quello che sarebbe stato il suo 80esimo compleanno se fosse sopravvissuta al nazismo.

Il governo olandese, l'istituto a cui Otto Frank lasciò i famosi diari della figlia e la fondazione che gestisce la Casa di Anna Frank hanno dichiarato oggi che tutti i suoi scritti saranno in mostra alla Casa a partire da novembre.

"Anna torna a casa, i suoi lavori torneranno qui", ha detto il ministro olandese alla Cultura Ronald Plasterk a una conferenza stampa prima della firma dell'accordo sul prestito permanente.

Anna Frank è diventata famosa dopo la sua morte grazie ai diari che ha scritto mentre si nascondeva dai nazisti insieme alla sua famiglia ad Amsterdam durante la Seconda Guerra Mondiale. Pubblicato per la prima volta nel 1947 e attualmente tradotto in oltre 70 lingue, il suo diario resta uno dei libri più venduti.

L'adolescente ebrea e i suoi genitori sono rimasti in un magazzino finché non sono stati traditi e arrestati nel 1944. Anna Frank, morta l'anno dopo in un campo di concentramento, avrebbe compiuto 80 anni domani.

Otto Frank, morto nel 1980, ha lasciato i diari della figlia a quello che oggi è l'Istituto olandese per la Documentazione sulla Guerra.

La collezione completa dei diari sarà esposta alla Casa di Anna Frank, una delle maggiori attrazioni turistiche della città.