Calcio,Berlusconi:Milan ha fatto flop perché non mi ha ascoltato

giovedì 4 giugno 2009 12:47
 

ROMA (Reuters) - Il proprietario del Milan e presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha dato oggi la colpa della deludente stagione dei rossoneri al fatto che l'allenatore non ha seguito i suoi consigli tattici.

"In questa stagione il Milan non ha giocato con la tattica suggerita dal suo presidente... ex presidente", ha detto il premier in un'intervista su Canale 5.

"Lo ha fatto solo nell'ultima partita che ci ha permesso di conquistare la Champions. Sono state perse partite negli ultimi minuti in cui la squadra non ha giocato come io avevo consigliato".

Il Milan ha finito la stagione senza trofei e al terzo posto in Serie A, riuscendo ad acciuffare la qualificazione diretta ai gironi di Champions League nell'ultima giornata di campionato con la vittoria sulla Fiorentina.

L'allenatore Carlo Ancelotti ha lasciato il club rossonero per andare in Inghilterra a prendere la panchina del Chelsea.

"Abbiamo campioni come Ronaldinho che giocavano in una partita gli ultimi 20 minuti e questo ha causato anche una caduta di morale nel giocatore", ha aggiunto Berlusconi. "Il biglietto viene pagato per vedere Ronaldinho in campo tutta la partita"

 
<p>Il giocatore del Milan, Pato. REUTERS/Marco Bucco</p>