Squalo uccide una turista francese nel Mar Rosso

martedì 2 giugno 2009 17:48
 

IL CAIRO (Reuters) - Uno squalo ha ucciso una turista francese in immersione al largo della costa egiziana del Mar Rosso, nel primo mortale attacco nel paese arabo dal 2004. Lo hanno riferito i media di stato e un funzionario dell'ambasciata francese.

"Posso confermare che un cittadino francese è stato ucciso da uno squalo nel Mar Rosso a sud di Marsa Alam", ha detto il portavoce dell'ambasciata al Cairo.

La gamba della donna mostra i segni di un morso e lei è probabilmente morta dissanguata prima di poter risalire in superficie, come ha detto l'agenzia di stampa egiziana Mena, citando una fonte medica.

Marsa Alam è una base per le immersioni sulla costa del Mar Rosso nel sud dell'Egitto, frequentata da turisti che sperano di evitare la folla delle località più popolari della penisola del Sinai.

"Succede molto raramente. Sembra che la vittima abbia in qualche modo provocato lo squalo o gli abbia mostrato del cibo", ha detto a Mena Amr Ali, il presidente della Società per la conservazione dell'ambiente del Mar Rosso.

Gli squali sono frequenti nella zona e i turisti spesso li fotografano, ma gli attacchi sono rari. L'ultima persona uccisa da uno squalo in Egitto risale al 2004, quando fu uccisa al largo di Sharm el-Sheikh.

Il ministero dell'Ambiente in Egitto ha in progetto di creare una riserva naturale per gli squali vicino a Marsa Alam, dove ne esiste già una per i delfini.

 
<p>Un pescatore con uno squalo nel Mar Rosso. REUTERS/Radu Sigheti</p>