Rihanna pronta a testimoniare contro ex fidanzato Chris Brown

venerdì 29 maggio 2009 12:07
 

di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - La pop star Rihanna è pronta a presentarsi in tribunale il mese prossimo se sarà chiamata a testimoniare contro il suo ex fidanzato Chris Brown, il cantante accusato di averla picchiata.

Lo ha detto ieri il suo avvocato.

Donald Etra ha spiegato che i procuratori gli hanno detto che chiederanno formalmente alla sua cliente, Rihanna, di presentarsi in aula il 22 giugno a Los Angeles.

"Ha sempre accettato di fare tutto ciò che è richiesto dalla legge", ha detto Etra. "E' intenzionata a testimoniare se sarà chiamata a farlo".

Jane Robison, portavoce dell'ufficio del procuratore distrettuale di Los Angeles, non ha rilasciato commenti.

Brown, 20 anni, cantante di grandi successi come "Kiss Kiss" e "Run It," è accusato di percosse e minacce nei confronti di Rihanna, allora sua fidanzata, in quella che l'accusa definisce un'aggressione avvenuta alla vigilia della consegna dei Grammy a febbraio.

Il ragazzo, che si è dichiarato non colpevole, rischia fino a quattro anni di carcere se sarà condannato.

Ieri Brown non era presente in aula, e il suo avvocato, Mark Geragos, ha chiesto al giudice della Corte suprema di Los Angeles, Patricia Schnegg, informazioni sulle indagini aperte dalla polizia su una foto trapelata che mostra Rihanna con il viso tumefatto dai lividi.

Il giudice ha respinto la richiesta, dicendo che è troppo presto per cercare informazioni sulla diffusione non autorizzata della foto.

Rihanna, 21anni, originaria delle Barbados, ha scalato le classifiche con le hit "Umbrella," "Take a Bow" e "Disturbia".

 
<p>Rihanna durante una serata di gala a Beverly Hills. REUTERS/Danny Moloshok</p>