Musica, Universal etichetta numero uno nel 2008

giovedì 28 maggio 2009 11:58
 

LONDRA (Reuters) - Universal Music Group, di proprietà di Vivendi, resta per il terzo anno consecutivo la più grande casa discografica del mondo.

E' quanto emerge da un rapporto di Informa, intitolato Music & Copyright, secondo cui Universal ha aumentato la sua quota in termini di ricavi generati dalle vendite di musica, grazie ai successi di artisti come Duffy.

Universal ha conquistato una fetta di mercato del 28,7% nel 2008 dal 28,1% del 2007, davanti a Sony Bmg con il 21,1%, Warner Music con il 14,9 % ed Emi con il 9,6%.

Come casa di produzione, Universal ha una fetta di mercato del 23,2% davanti a Emi, che ha il 18,3%.

"E' il terzo anno consecutivo che la stessa società è al numero uno sia nella vendita di musica che nella produzione", ha spiegato il direttore del rapporto Simon Dyson.

"Nonostante tutte le majors abbiano visto calare i loro ricavi nel 2008, il calo di Universal è stato il più basso. Questo suggerisce che la società abbia semplicemente più successo degli altri nel promuovere e vendere musica o far cassa sull'influenza che porta essere dominante".

 
<p>Immagine della cantante britannica Duffy. REUTERS/Ina Fassbender (GERMANY)</p>