India, produttori di "Slumdog" comprano casa per bimbo attore

giovedì 28 maggio 2009 08:24
 

di Shilpa Jamkhandikar

MUMBAI (Reuters) - Dopo le critiche per non aver aiutato abbastanza i piccoli attori indiani poveri che hanno recitato nel film, i produttori di "Slumdog Millionaire" hanno annunciato oggi di aver comprato un appartamento per uno di loro, rimasto senza tetto dopo la demolizione della baracca in cui viveva a Mumbai.

Il regista Danny Boyle e il produttore Christian Colson sono volati a Mumbai dopo che i media hanno diffuso immagini di Azharuddin Ismail e Rubina Ali tra le macerie delle loro case, demolite dalle autorità perché irregolari.

Sorridendo e abbracciando i bambini, Boyle ha annunciato l'acquisto di una casa per Ismail, 9 anni, che nel film interpretava Salim da bambino, e ha aggiunto che presto ne compreranno una anche per Ali, Latika da piccola nel film.

Boyle, bersaglio di molte critiche per non aver fatto abbastanza per i bambini che hanno continuato a vivere in condizioni di povertà estrema nonostante il successo del film, ha accusato i media di aver creato troppe aspettative nelle famiglie.

"Inevitabilmente, la tensione e la pressione sono generate dai media", ha detto dopo aver salutato Ali e Ismail con un abbraccio.

"Hanno visto un mondo straordinario ed elegante ed è comprensibile che vogliono che le loro vite vengano trasformate", ha detto Boyle.

L'associazione "Jai Ho", creata da Boyle e Colson, ha l'obiettivo di finanziare l'educazione e la vita dei due bambini fino al raggiungimento della maggiore età.

Boyle, il cui film che racconta dell'ascesa "dalle stalle alle stelle" di un povero ragazzo indiano grazie alla partecipazione ad un quiz televisivo, ha ricevuto ben otto Oscar quest'anno, ha detto che sta spingendo affinché l'associazione trovi una casa per Ali prima della stagione dei monsoni, che dovrebbe iniziare intorno al 10 giugno.

Un direttore dell'associazione ha detto che l'appartamento comprato per Ismail è "accogliente, situato in una bella zona e vicino alla sua scuola", ed è costata "circa 2 milioni di rupie" (42.000 dollari).

 
<p>Il regista Boyle insieme ai due piccoli attori, Azharuddin Ismail e Rubina Ali. REUTERS/Punit Paranjpe (INDIA ENTERTAINMENT SOCIETY)</p>