Incassi record a Broadway malgrado la recessione

mercoledì 27 maggio 2009 09:58
 

NEW YORK (Reuters) - I teatri di Broadway hanno sfidato la recessione e messo a segno un record di vendita di biglietti nella stagione 2008/09 grazie anche, secondo la Broadway League, ad un bisogno di fuga che la gente sviluppa nei momenti di crisi.

L'associazione commerciale che rappresenta i proprietari di teatro, operatori e produttori ha precisato che nei 12 mesi che si sono chiusi il 24 maggio sono stati venduti 12,15 milioni di biglietti a Broadway, New York.

Anche se si tratta di una cifra leggermente inferiore ai 12,27 milioni della stagione precedente, i produttori stanno ancora lavorando per aumentare i ricavi di 6 milioni di dollari, o lo 0,6%, a 943,3 milioni di dollari e battendo così il record fissato nella stagione 2006/07 di 938,5 milioni di dollari.

"Come abbiamo dimostrato, se metti in scena un grosso spettacolo, la gente viene, anche nel bel mezzo di una crisi economica", ha spiegato il direttore esecutivo della Broadway League, Charlotte St. Martin, in una nota. "Una ricerca ha dimostrato che il teatro fornisce una fuga dalla vita di tutti i giorni e specialmente durante periodi duri, che danno al pubblico una ragione per vedere uno show".

La stagione ha visto il debutto di 43 nuovi spettacoli, il numero più alto dalla stagione 1982/83.

La ricerca di fuga è considerata uno dei motivi che stanno anche spingendo l'industria cinematografica, che vede una crescita a doppia cifra negli incassi al botteghino.

 
<p>I teatri di Broadway hanno sfidato la recessione e messo a segno un record di vendita di biglietti nella stagione 2008/09. REUTERS/Edgar Su (SINGAPORE)</p>