Champions, Alemanno: decisiva per altre candidature di Roma

lunedì 25 maggio 2009 15:40
 

di Daniele Mari

ROMA (Reuters) - La finale di Champions League non influirà solo sul futuro sportivo dei due club che si contendono il trofeo, ma anche sulle possibilità della capitale di vedersi assegnati altri eventi di caratura internazionale.

Questo l'elemento sul quale ha insistito il sindaco di Roma Gianni Alemanno, durante la conferenza stampa che si è tenuta dopo la riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza in vista della finale di Champions League di mercoledì prossimo.

"Dal successo di questa manifestazione dipendono le future candidature della città di Roma per accogliere altri eventi di portata internazionale. Per questo rivolgo un appello a tutti i cittadini affinché veicolino un'immagine di Roma come città accogliente, qual è", ha dichiarato il sindaco.

Per la finale di Champions League, in programma mercoledì sera all'Olimpico, sono previsti 67.000 spettatori, di cui 50.000 stranieri, dei quali 20.000 spagnoli e 30.000 inglesi, ha riferito la questura.

Una cauta preoccupazione è stata espressa dal questore di Roma Giuseppe Caruso per i 5.000 tifosi inglesi, sprovvisti di biglietto, in arrivo nella capitale.

"Siamo stati informati dalla polizia inglese di queste cinquemila persone che verranno a Roma senza biglietto. E' probabile che vengano a visitare la città, non è detto che siano ultras. Anzi, nei cinquemila, gli ultras saranno poche decine di unità", ha dichiarato Caruso, che ha anche annunciato la presenza, seppur esigua, di agenti inglesi e spagnoli, che saranno d'aiuto "perché già conoscono i tifosi".

NOTIZIE DI BIGLIETTI FALSI

Il numero delle forze dell'ordine sarà "congruo all'evento, in particolar modo nella giornata di mercoledì, in numero minore domani e giovedì e le forze dell'ordine avranno anche compiti di accoglienza", ha spiegato il questore.   Continua...

 
<p>Champions, Alemanno: decisiva per altre candidature di Roma. REUTERS/Tony Gentile</p>