Benigni porta Dante in America

lunedì 25 maggio 2009 12:02
 

di Claudia Parsons

NEW YORK (Reuters) - Un monologo sull'opera di Dante Alighieri potrebbe sembrare tutt'altro che divertente, ma se a recitare è Roberto Benigni, famoso per i suoi gesti buffi ed esuberanti dopo la vittoria di un Oscar, di certo non c'è da annoiarsi.

Lo spettacolo, "TuttoDante", che inizia dal lavoro più importante del poeta, "La Divina Commedia" e che ha avuto già successo in Italia, arriva ora negli Stati Uniti.

"Non sono un professore, sono un uomo di spettacolo", ha detto Benigni in un'intervista a pochi giorni dal suo debutto negli Usa, previsto per domani.

"Non aspettatevi una lezione o un documentario".

"TuttoDante" è in parte una commedia e in parte la recita del quinto canto del poema, in cui Dante incontra Paolo e Francesca, i famosi amanti finiti all'inferno nel girone dei lussuriosi.

In Italia lo spettacolo è andato benissimo, così come a Parigi, ad Atene e a Londra, e nelle prossime settimane Benigni lo porterà a San Francisco, New York, Montreal, Boston, Toronto, Quebec, Chicago e Buenos Aires.

Celebrità di vecchia data in Italia, Benigni ha raggiunto fama mondiale con il film tragicomico sull'Olocausto "La Vita è Bella", del 1998, diretto ed interpretato da lui: ha vinto infatti un Oscar come miglior attore e il film è stato scelto come miglior film straniero.

Noto per le sue battute comiche e per la sua satira politica, Benigni ha portato una ventata di freschezza alla spesso noiosa cerimonia degli Oscar salendo sullo schienale della sua sedia per la gioia quando è stato decretato vincitore della statuetta.   Continua...

 
<p>Roberto Benigni. REUTERS/Alessandro De Meo/Pool</p>